Progetti

Il CSDC sostiene e promuove un approccio che integra ricerca, advocacy, formazione e azione sul campo, anche attraverso l’azione di monitoraggio e l’elaborazione di buone pratiche.

Per questo, il CSDC ha promosso e gestito progetti di peacebuilding e prevenzione dei conflitti in varie aree di conflitto, tra cui Kosovo, Cipro, Georgia e Moldavia.

Il CSDC ha anche partecipato a diverse iniziative di pace internazionali insieme ad altre organizzazioni, aderendo ai ”Volontari di pace in Medio-oriente” nel 1990-91, alla marcia pacifista “dei 500” nella ex-Jugoslavia nel dicembre 1992 a Sarajevo, all’iniziativa “MIR Sada – Pace Ora”  nell’agosto 1993. Il CSDC è stato tra i fondatori della rete internazionale di peacekeeping civile  Nonviolent Peaceforce (NP), ed è oggi parte della NP Alliance.

L’impegno del CSDC raggiunge oggi altri Paesi mediante il sostegno al lavoro sul campo di associazioni e ONG a cui è legato da rapporti di collaborazione (tra cui Un Ponte Per…, Yaku, il Centro per la Cooperazione Italiana).

A livello nazionale, invece, il CSDC è promotore o partner di progetti di formazione di livello accademico e non, tra cui:

  • Il progettoDonne Diritti Umani e Processi di Pace(Gennaio 2018 – Dicembre 2019), progetto promosso in collaborazione con il Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca” dell’Università di Padova, realizzato grazie al sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI). Il progetto contribuisce all’attuazione del Terzo Piano d’Azione per l’implementazione della Risoluzione 1325(2000) in Italia (2016-19), attraverso la realizzazione di due diverse tipologie di attività: formazione e comunicazione, diffusione – sul territorio nazionale – dell’agenda internazionale “Donne, Pace e Sicurezza” e del Piano d’Azione nazionale dedicato;
  • Il progetto di interscambio “Donne per la pace bene comune tra Italia e Colombia (avviato a fine 2016), in partenariato con Yaku e col Centro per la Cooperazione Internazionale (CCI) di Trento. Il progetto si propone di valorizzare il ruolo delle donne colombiane nell’applicazione degli Accordi di Pace in Colombia, favorendo la partecipazione femminile negli spazi pubblici e nel processo deliberativo per lo sviluppo di una pace sostenibile, stabile e duratura.
  • Il progetto di formazione generale e specialistica di volontari/e Corpi Civili di Pace (CCP) in partenza per Libano e Giordania, in partnership con Un Ponte Per… e la Casa dei Diritti Sociali.